Brand

Il Programma Formativo del WMF2021

Social Media Strategies

La sala Social Media Strategies sarà organizzata in collaborazione con il SMStrategies, l'evento di riferimento per i professionisti dei Social Media e del Web Marketing.
Powered by
Powered by
Powered by
All'interno di

Mainstage

Concerti live, talk ispirazionali e dibattiti: grazie al contributo di esperti nazionali e internazionali, player del settore, ospiti, artisti e personaggi del mondo dello spettacolo, sul Mainstage si è dato spazio ai trend del futuro, ai dati di mercato e ai temi innovativi ad elevato impatto sociale! Tutti i concerti sono inoltre stati interpretati in lingua LIS.
In collaborazione con
In collaborazione con
All'interno di
All'interno di

Book Presentation

La sala Book Presentation del WMF vuole incentivare la cultura del libro e del digitale. All'interno di quest'ultima, gli autori presenteranno i loro testi su temi dedicati al Digital Marketing e all'Innovazione.
Powered by

Startup

La sala Startup del WMF costituisce un vero e proprio evento verticale dedicato al mondo delle startup.
Powered by

Women In Tech

All'interno dell'open stage Women in Tech si alterneranno interventi di professioniste provenienti da tutto il mondo che lavorano in ambito tecnologico e che contribuiscono attivamente ad innovarlo.

Research for Future

All'interno del seguente open stage, parte del WMF - Research 4 Future, sono intervenuti ricercatori del panorama italiano e internazionale per presentare i loro progetti di ricerca innovativi.

Workshop

I workshop del Festival sono momenti formativi pratici della durata di 100 minuti. I partecipanti sono seguiti, passo dopo passo, da professionisti del settore per mettere in pratica strategie e progetti di business. I workshop sono a numero chiuso e a pagamento: tutto il ricavato dalle iscrizioni viene destinato alla campagna di raccolta fondi del Festival. Le iscrizioni verranno aperte nelle prossime settimane.

Non ci sono interventi nella sala selezionata in questo giorno.

Gli interventi del 15 luglio

Gli interventi del 16 luglio

16 luglio
10:30 - 11:10
Brand

Stop Blanding, Start Branding. I brand e la sfida della "Relevance as a service"

La pandemia ha accelerato il passaggio dei consumatori, sia in ambito B2C che B2B, a scelte sempre più basate sulla rilevanza. I brand con strategie "copia-incolla", insipidi e poco croccanti scompaiono dai radar di chi acquista perché non reggono il processo di valutazione continuo che il mercato mette in atto. La sfida della Marca è oggi quindi quella di progettare la propria rilevanza: innovazione, impatto, ispirazione, inclusività sono, non a caso, i driver di sviluppo di questo tipo di approccio. Dalle stazioni di servizio che diventano mobility hub ai deodoranti pensati per consumatori con disabilità agli arti, sono molti i progetti che testimoniano la centralità strategica della brand relevance. Lo speech illustrerà casi italiani e internazionali di brand relevance-centrici.
Emanuela Ciuffoli
Erika D'Amico
Emanuela Ciuffoli
Brand Consultant / Formatrice   
Erika D'Amico
Founder - Owner   
Co-foundress of Gazduna | Brand Consultant   
16 luglio
11:30 - 12:10
Brand

Benvenuti in questo (nuovo?) strano mondo. Sostenibilità e imperativi per un business che si interroga sul proprio futuro

"il pericolo maggiore in momenti di turbolenza, non è la turbolenza in sé, ma l'agire con le logiche di ieri" (Peter Drucker). Siamo arrivati alla resa dei conti, brand e aziende devono affrontare nuovi equilibri instabili e confrontarsi prima di tutto con sé stesse e le proprie scelte di business. È il momento di affrontare i nuovi significati e paradigmi che la pandemia ha dato a tematiche e concetti che iniziavano ad affacciarsi alle agende dei manager nel "vecchio" mondo pre-Covid: business sostenibile, ruolo comunitario, responsabilità sociale. Quali sono oggi le (nuove?) regole del gioco? Chi se la sente di giocare?
Andrea Fagnoni
Andrea Fagnoni
Chief Client Officer & Co-Founder Osservatorio Civic Brands   
16 luglio
13:55 - 14:35
Brand

Fare branding nell'era post digitale

Giuseppe Mayer
Giuseppe Mayer
16 luglio
15:00 - 15:40
Brand

How Brands can plan for an inclusive post pandemic recovery

As we begin to see the light at the end of a harrowing pandemic, from digital transformation to social justice, the era of covid has left the world with a lot of questions as to how we move forward. As an organization, we have been thinking deeply and conducted some research about what this means for marketing and for your audience, where brand loyalty actually comes from and how the impact of covid threatens its very foundation. By diving into the consumer's mind and their responses to the inequitable impacts of Covid-19, I would like to share some insights on WHAT YOU as a marketer can do to elevate that relationship and which strategies can help you achieve that.
Monica Orsino
Monica Orsino
Sn. Learning & Development Manager at Microsoft   
16 luglio
18:00 - 18:40
Brand

Automatismi e contagio emotivo: il vantaggio del neuromarketing nel web

Nello speech verranno presentate le tecniche di neuromarketing che permettono ad un brand di emergere e imporsi nel mercato tramite l'analisi dei bisogni e desideri dei consumatori reali. Verranno presentati esempi di aziende e brand che hanno ottenuto successo modificando il loro posizionamento percettivo da parte del pubblico.
Mariano Diotto
Mariano Diotto
Brand strategist e neuromarketer - Founder & CEO Neuromarketing Italia – Docente universitario   
Neuromarketer    
16 luglio
19:00 - 19:40
Brand

Social Gaming

Cosa significa social gaming? E perché se parliamo di gaming non stiamo parlando solamente di gamer? Quando pensiamo alla parola "social", pensiamo a piattaforme come Instagram, Facebook, TikTok. Sempre più persone, però, seguono il mondo del gaming, e non lo fanno soltanto giocando: su piattaforme come Discord, Telegram, Twitch e Youtube le persone socializzano, condividono contenuti e esperienze e prendono parte a un cambiamento culturale. Esattamente come successo con i social network. Social Gaming significa generare conversazioni che si basano sul modo in cui le persone interagiscono tra loro, discutono e sono creator - dentro o fuori dai videogiochi.
Giuseppe Schiavone
Marcucci
Giuseppe Schiavone
Francesco Marcucci
   
We Are Social   

Gli interventi del 17 luglio

17 luglio
10:50 - 11:30
Brand

Quanta febbre ha la tua brand?

17 luglio
11:50 - 12:30
Brand

Essere Marketing Manager: il valore del branding nelle strategie di marketing

Giorgio Soffiato
Giorgio Soffiato
Amministratore delegato   
Marketing Arena Spa   
17 luglio
14:10 - 14:50
Brand

Fuori la politica dai miei biscotti: come usare (meno) il brand purpose

Brand purpose: negli ultimi anni non si parla d'altro. Diritti civili, sostenibilità, politica: si pensa che questi valori possano muovere le intenzioni d'acquisto, ben oltre le argomentazioni tradizionali del marketing. Ma deve essere per forza così? Ce n'è sempre bisogno? E perché i brand sono tutti democratici e molto raramente sposano valori liberal? Un ragionamento critico su brand e politica.
Alessandro Mininno
Alessandro Mininno
Founder @ Flatmates, Gummy Industries   
17 luglio
15:10 - 15:50
Brand

La retorica di brand ai tempi della pandemia: una analisi text-mining

Con lo scoppio della pandemia Covid-19, gli accademici e i professionisti del marketing si sono chiesti come e in che misura i marchi dovessero adattare i loro sforzi pubblicitari e di comunicazione per rimanere risonanti e coinvolgenti nei confronti del loro pubblico. Raccogliendo ed elaborando un set di dati unico composto da circa 12.000 tweet di 76 marchi leader di sette industrie italiane, questa ricerca fornisce un esame empirico pionieristico di come gli appelli retorici adottati dai marchi si siano evoluti su Twitter durante la pandemia. In primo luogo, abbiamo fatto un'analisi di rete di somiglianza dei documenti e hashtag che ha fornito prove empiriche che la pandemia ha spinto i marchi a modificare la loro retorica. Attraverso un'analisi di text-mining di tipo top-down abbiamo analizzato e mappato le categorie aristoteliche di logos, ethos e pathos. Abbiamo quindi valutato la loro evoluzione durante la pandemia. Le nostre analisi evidenziano che, durante il lock-down, i marchi di diversi settori hanno adottato strategie comunicative diverse con sfumature etiche e sociali e un'efficacia sull'engagement dei consumatori differenziata. In questo speech si scopriranno quali sono state le retoriche di comunicazione più efficaci.
Daniela Andreini
Federico Mangiò
Daniela Andreini
Federico Mangiò
Università degli Studi di Bergamo   
17 luglio
17:50 - 18:30
Brand

La comunicazione di brand nell'era della polarizzazione

In una realtà nella quale analogico e digitale costituiscono un unico ambiente, ogni azione o messaggio vengono interpretati sulla base del significato che il contesto sociale gli attribuisce. Questa dinamica porta inevitabilmente a schierarsi, a prendere posizione. Non esiste quindi un contenuto neutro, non esiste il "messaggio perfetto", che metta tutti d'accordo. Brand, organizzazioni, enti, persone, personaggi sono tutti esposti ai rischi di una polarizzazione non gestita e a conseguenti danni reputazionali ed economici. Ma c'è una buona notizia: la polarizzazione può essere gestita e trasformata in opportunità.
Daniele Chieffi
Daniele Chieffi
Journalist, communicator, reputation manager, lecturer. Founding partner of Bi Wise. Ceo The Magician   
17 luglio
18:50 - 19:30
Brand

Sound Branding: la risonanza tra brand & community. Un caso concreto: La Sportiva

In questo intervento parleremo dei motivi per cui l’audio è in grande crescita nelle pratiche comunicative delle aziende analizzando un caso concreto (La Sportiva, leader mondiale nelle scarpette da arrampicata), con un focus sul podcasting.
Andrea Spontoni
Luca Mich
Andrea Spontoni
Project Manager   
oSuonoMio | Filoalto srl   
Luca Mich
Marketing & Communication Manager   
La Sportiva S.p.A.