ISIPM - Project Management

Il Programma Formativo del WMF2022
Powered by
Logo Collaborazione
In partnership with
Logo Collaborazione
In partnership with
Logo Collaborazione
Powered by
Logo Collaborazione
In partnership with
Logo Collaborazione
Powered by Oplon and in partnership with Cyber Strategy Initiative
Logo Collaborazione
As part of
Logo Collaborazione
As part of
Logo Collaborazione
Powered by
Logo Collaborazione
An event of
Logo Collaborazione
Powered by Motorvalley & inemiliaromagna and in partnership with Legaesports
Logo Collaborazione
An event of
Logo Collaborazione
Powered by
Logo Collaborazione
Powered by
Logo Collaborazione
In partnership with
Logo Collaborazione
Powered by SMConnect
Logo Collaborazione

Non ci sono interventi nella sala selezionata in questo giorno.

Gli interventi del 16 giugno

Gli interventi del 17 giugno

17 giugno
09:00 - 10:20
ISIPM - Project Management

The Future is Now… e il project management serve a cogliere l’attimo!

Come si fa a trasformare questo momento di crisi in occasione per trovare opportunità di business, a superare le paure che ci rendono meno efficienti e sviluppare una visione virtuosa sul futuro? Giancarlo Orsini ci guiderà in un percorso sulle tematiche dei MEGATREND che impatteranno su ogni impresa, professionista e persona nei prossimi anni: Demografia-Energia-Clima-Geopolitica-Economia Globale-Innovazione-Tecnologia. Per essere pronti ad affrontare i grandi cambiamenti in corso verranno proposti spunti di riflessione per essere consapevoli e pronti ad avviare progetti che possano farci raggiungere un cambiamento culturale, anche con l’ausilio del project management!
Giancarlo Orsini
Giancarlo Orsini
Hyled    
17 giugno
12:50 - 13:30
ISIPM - Project Management

Conosci il project management? Scopri il percorso formativo rivolto alle persone e alle organizzazioni!

“L‘unica cosa che va secondo i piani è l’ascensore!”, dice chi non conosce il project management perché il PM serve proprio a gestire i progetti in modo efficacie ed efficiente! Mai come in questo periodo c'è bisogno di sapiente gestione dei progetti e lo strumento più adatto a supporto sono le metodologie, le tecniche e le capacità comportamentali di PM. L’Istituto Italiano di Project Management® ha definito un percorso formativo che, basato su due livelli, permette, a chi è coinvolto nelle attività di progetto, di acquisire conoscenze ed abilità di project management, e per le organizzazioni ha definito un modello di misurazione della maturità nella gestione dei progetti.
Graziano Trasarti
Graziano Trasarti
Istituto Italiano di Project Management (ISIPM)   
17 giugno
13:50 - 14:30
ISIPM - Project Management

L'intelligenza artificiale nella gestione dei progetti: realtà imminente o moda del momento?

Le mirabilie promesse dall’AI in questo ed altri settori sono realtà imminente o semplice hype a beneficio del marketing? A questa domanda proveremo a dare una risposta partendo dai dati. I progetti generano dati. Elaborando i dati si traggono informazioni e in base alle informazioni si prendono decisioni. Tutti gli anelli di questa catena possono essere automatizzati: generazione e raccolta dei dati attraverso la virtualizzazione dei processi e le tecnologie IoT, il decision making attraverso i servizi cognitivi dell’AI, etc. Quanto tempo ci separa da un PM Bot che utilizza algoritmi per comprendere come lavorate, come analizzate i problemi, come prendete le decisioni?
Marco Caressa
Marco Caressa
ISIPM   
17 giugno
16:30 - 17:10
ISIPM - Project Management

Verso il project management “ibrido”: come le imprese italiane possono evolversi oltre la crisi!

“Non è la più forte delle specie che sopravvive, né la più intelligente, ma quella più reattiva ai cambiamenti” (C.Darwin). Le crisi e gli scenari esterni in continua evoluzione impongono un nuovo approccio di management, soprattutto per le PMI. L’intervento ha l’obiettivo di spiegare come farsi promotori di processi di change management, come gestire i rischi e attivare progetti di innovazione e formazione sfruttando le nuove tecnologie e la sostenibilità. Soprattutto come essere capaci di intercettare le risorse finanziarie disponibili, nell’era dei Recovery Funds e del PNRR. Occorre essere “pensatori ibridi”: in parte umanisti, in parte tecnologici, in parte finanzialisti.
Bellucci
Andrea Bellucci
ISIPM (Istituto Italiano di Project Management)   

Gli interventi del 18 giugno